26/6/2011 – Gran Loggia

Giorno 26 giugno 2011 si è tenuta presso la sede nazionale del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù a Roma l’assemblea annuale della Gran Loggia. Presenti oltre alle autorità massoniche dell’obbedienza numerose deputazioni e gran Maestri di altre obbedienze con noi protocollate.

22/09/2011 – Convegno festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto il 22 settembre 2011, nell’ampia sala dell’Auditorium ubicato nel centro di Roma, l’ennesimo importantissimo Convegno promosso dal Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Questa volta, però, i contenuti del Convegno e la portata istituzionale possono essere considerati davvero eccezionali.

Intanto per il tema, che ha riguardato la cultura massonica e non massonica a confronto per la conoscenza del passato e la riconquista del futuro, con l’intento di valorizzare compiutamente il ruolo storico e sociale della massoneria e la sua missione nella società del nuovo millennio, nonché l’aperto confronto con chi massone non è ma condivide analoghi principi di libertà, uguaglianza e fratellanza.

Poi per i relatori e l’illustre ospite dott. Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, che ha intrattenuto i presenti sulla minoranza religiosa nell’Italia di ieri e di oggi.

La manifestazione è stata presieduta e coordinata dal dott. Antonio Lavorato.

Dopo la puntuale introduzione del Gran Maestro dott. Nicola Tucci, che ha fortemente voluto questo Convegno insieme al Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico ed Accettato dott. Antonio Mucciardi, hanno svolto le loro relazioni lo storico e ricercatore prof. David Rettura, il docente universitario prof. Michelangelo Ingrassia ed il filosofo prof. Arturo Napoletano.

Attesissimo, quindi, è stato l’intervento del dott. Di Segni, il quale ha saputo offrire magistralmente ai numerosi presenti l’essenza religiosa e spirituale degli ebrei e la loro piena e convinta italianità.

Con le conclusioni, infine, il dott. Mucciardi ha posto fra l’altro in risalto l’eccezionalità dell’evento ed il sentito auspicio che la massoneria possa diventare presto il riferimento ecumenico di incontro fra massoni e religioni che professano il miglioramento dell’uomo.

foto_convegno

04/09/2013 – Comunicato Trattato amicizia Grecia

COMUNICATO STAMPA

La forza della mia Obbedienza, della quale rivesto la carica di Gran Maestro, non è solo quella di essere cresciuta molto territorialmente e per numero di nuove Logge, ma anche per la vastissima rete di relazioni internazionali intessute con moltissime Gran Logge di tutto il mondo.
Si è espresso così il dott. Nicola Tucci, Gran Maestro del Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù, nel sottoscrivere il 4 settembre scorso l’ennesimo Trattato di amicizia con la Hellenic Grand Lodge of Strict Observance, con sede ad Atene, in Grecia.
Il reciproco riconoscimento ha quindi consentito di avviare anche in Grecia un ponte fraterno di collegamento, che consentirà scambi di visite e di partecipazione ai rispettivi lavori massonici da parte di qualsiasi Fratello di entrambe le Obbedienze, i quali troveranno un appassionato ed autorevole interlocutore nel Gran Maestro Fr:. Athanassios Nick Christopoulos.
Peraltro, questo nuovo Trattato è stato salutato con vivo apprezzamento dai Fratelli italiani, che condividono con entusiasmo la costante crescita dell’Obbedienza, alle cui porte bussano con crescente interesse molti profani e molti Fratelli di altre Obbedienze, delle quali non condividono più la gestione e la limpidezza di alcune loro iniziative.
La cerimonia si è comunque conclusa con fraterni abbracci fra i presenti, con l’impegno di ritrovarsi al più presto per rinforzare il comune cammino intrapreso.

Fr:. Antonio Lavorato

Discorso del G:.M:. Gran Loggia 2013

DISCORSO GRAN LOGGIA 23 MARZO 2013 E:.V..

Gran Maestro

HOTEL PAPILLO ROMA

Carissimi Fratelli,

oggi 23 marzo 2013 è giorno di Gran Loggia del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù,oggi ci riuniamo per un’analisi globale della Nostra Obbedienza.

E’ sotto gli occhi di tutti il grande lavoro che è stato da Noi compiuto in questi ultimi tempi e che ha portato grandissimi frutti per la crescita della Nostra Obbedienza.

Eravamo partiti appena qualche anno fa con un manipolo di Fratelli e con un’Obbedienza che era tutta da comporre ed aggiustare.

Il sacrificio di tanti,il senso del dovere e l’abnegazione di Fratelli splendidi che hanno creduto e che credono alla politica della Nostra Obbedienza che è poggiata sul trinomio della Massoneria tutta-LIBERTA’-UGAGLIANZA-FRATELLANZA, ci fa trovare oggi in numero considerevole ma soprattutto ci ritroviamo con intendimenti e progetti che tutta la Massoneria Universale dovrebbe perseguire bandendo intrallazzi ed affari preoccupandosi della crescita morale e sociale dei propri adepti.

Se è vero che il numero è necessario per comporre le Logge e per lavorare e per tenere su una struttura è anche vero che non possiamo più permetterci di cadere negli errori fatti da altri e che costantemente andiamo a sottolineare e criticare quando si pensa ad eserciti di Fratelli immessi nelle fila di una Obbedienza senza tener conto delle loro qualità morali ed umane svilendo infine quella concezione elitaria della Massoneria che già per questo termine si comprende non può essere per tutti.

In questo cammino fatto di rinunzie e a volte di amarezze abbiamo anche dovuto constatare che alcuni Fratelli che Noi avevamo innalzato ad alte dignità ci hanno fortemente amareggiato abbandonandoci per motivazioni così banali da non poter trovare riscontro in tutto quello che si era sempre detto e fatto insieme.

Ma la Massoneria è anche questo.

E quando si afferma che la strada è sempre irta e piena di ostacoli e difficoltà s’intende anche questo e comunque,la grandezza dell’opera che si compie fa si che come per incanto tutto poi,dopo la tempesta,ritorni sereno e splendente come una giornata di sole.

Ed è appunto nella luce di questo sole che rappresenta la nostra energia che Noi intendiamo camminare nella trasparenza delle nostre azioni e nella chiarezza delle nostre idee.

Da anni si persegue un sogno di Federazioni di Confederazioni e comunque di forme di associazionismo massonico che possono permettere scambi di vedute e confronti costanti nei quali cresce e si sviluppa l’uomo massone .

Anche questi progetti non sono facili da realizzare perché non sempre i nostri interlocutori sono sulla nostra stessa linea di pensiero o peggio si trovano su opposte idee a volte contrarie anche ai principi stessi della Massoneria ed ecco che in questi casi così come abbiamo fatto Noi non bisogna avere nessun tentennamento a chiudere quei rapporti che pensavamo essere autenticamente fraterni.

Anche questo è capito a Noi ed anche in questa occasione abbiamo fatto prevalere il buon senso a salvaguardia della nostra onorabilità.

Per il futuro ci auguriamo di incontrare altre Obbedienze con le quali poterci consociare ed ingrandire questa nostra Federazione che oggi con le Obbedienze che la rappresentano sta lavorando per un convegno che si terrà il 26 maggio 2013 alle ore 10,00 presso l’hotel Mercury di Rende che avrà come tema”NON CI PUO’ ESSERE LIBERTA’ SENZA CONOSCENZA”.

Convinti come siamo che è necessario ramificarsi su tutto il territorio Italiano abbiamo cercato di trovare dei Fratelli volenterosi nelle regioni del Nord e del Centro oltre la Sicilia che ci aiutassero a formare queste lacune territoriali.

Nasce così la loggia Melchisedek all’Oriente di Livorno e sta per nascere a Palermo giorno 06 aprile 2013 la Loggia Jacques de Molay.

Proprio prima di oggi è stata regolarizzata un’altra loggia di Palazzo del Sacramento in Cosenza ed è stata gemmata dalla Rispettabile Loggia 20° Settembre n. 194 all’Oriente di Cosenza un’altra loggia sempre nello stesso Oriente dal titolo distintivo Fratellanza n. 227.

Spero che questo lavoro continui ancora e possa produrre ulteriori logge e d aprirci ulteriori orizzonti.

Altri progetti stiamo valutando e cercheremo di realizzare soprattutto in ambito di propaganda di cultura massonica su questo stanno lavorando alcuni Fratelli con la produzione di una Rivista Ufficiale della Nostra Obbedienza che probabilmente ingloberà anche la precedente Rivista Doxa anche con il Sito della Nostra Obbedienza stiamo cercando di comporlo sempre ed aggiornarlo nel migliore dei modi per non lasciare nulla d’intentato per la nostra crescita e la propaganda della nostra Obbedienza.

Ancora tante altre iniziative sono in cantiere anche per penetrare di più nel sociale attraverso le professionalità dei nostri Fratelli e anche di alcune Sorelle dell’Obbedienza della Gran Loggia Italiana Scozzese Femminile con Noi consociata,tutto ciò perché siamo fermamente convinti che quella finestra che dovrebbe esserci in ogni Tempio come occhio sul mondo non ci debba mai fare dimenticare che tutto il nostro lavoro non può essere chiuso e ridotto alle mure del Tempio.

E’ inutile precisare che tutto questo è affidato agli Uomini di buona volontà che incessantemente e senza risparmio si danno e si concedono agli altri.

Augurandomi ed augurandovi di tenere sempre accesa la fiaccola della conoscenza,Vi abbraccio e vi ringrazio per questa partecipazione ai SACRI LAVORI della Gran Loggia e della fiducia e dell’aiuto che mi avete regalato e che sicuramente mi concederete ancora.

T:.F:.A:. CHE IL G.A.D.U. CI ILLUMINI.

GRAN MAESTRO

NICOLA TUCCI 3:.

APERTURA ALL’OR:. DI BRESCIA 20 Gennaio 2011

E’ nella città di Brescia che il Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù vede inaugurarsi un nuovo Triangolo.
Lo ha annunciato con grande soddisfazione il Gran Maestro Nicola Tucci, comunicando ai suoi fratelli questo nuovo evento massonico, che realizza il suo meticoloso percorso alla ricerca di una ancora più solida ed estesa presenza nazionale dell’Obbedienza.

Nuovo Protocollo di Amicizia Internazionale con l’ISIS Grand Lodge del Libano – 18 Gennaio 2011

Sottoscritto, con reciproco scambio di Protocolli, il Trattato di amicizia con l’ISIS Grand Lodge del Libano.
In attesa dell’incontro personale tra il Gran Maestro del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù Nicola Tucci ed il Gran Maestro di quell’Obbedienza, già previsto per il 23 gennaio 2011 ma rinviato a causa del ritardato visto diplomatico di quei fratelli, ha superato le odierne difficoltà la precisa volontà di avviare al più presto questo nuovo Trattato di amicizia, per rinsaldare anche a livello internazionale i rapporti di fratellanza fra Obbedienze di peso nazionale.
La deputazione libanese ha comunque assicurato che quanto prima, all’ottenimento dei visti, sarà in Italia, per confermare con un fraterno abbraccio il comune intendimento di dare impulso alla Massoneria internazionale.