21/11/2015 – Ricorrenza del quarantennio della rifondazione del G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù, 1975-2015.

“Costruire il futuro sulla consapevolezza della nostra identità”. È il titolo della Conferenza pubblica organizzata dal G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù per la ricorrenza del quarantennio della sua rifondazione, 1975-2015. La manifestazione si è svolta a Roma lo scorso 21 novembre presso l’Hotel Papillo alla presenza di numerose persone del mondo massonico e profano.

Ad introdurre i lavori il Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro del G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù, dott. Nicola Tucci. A seguire gli Ill.mi Relatori: dott. Antonello Pinna (Libero Professionista – Gran Maestro Aggiunto – Maestro Venerabile R:.L:. “Principi di Dan” n. 230 Or:. Cagliari), “1975-2015 Quaranta anni di storia”; dott. Michele Selvaggio (Storico – Maestro Venerabile R:.L:. “Tetractys” n. 195 Or:. Caserta), “L’eredità di Saverio Fera e Placido Martini”; prof. Arturo Napoletano (Filosofo – Oratore R:.L:. “Tetractys” n. 195 Or:. Caserta), “La crisi della Massoneria Universale alla luce delle sfide future”; dott. Giovanni Nurra (Dottore Commercialista e Ricercatore – R:.L:. “Principi di Dan” n. 230 Or:. Cagliari), “Ritrovare i valori smarriti: il mito di Hiram”; dott. Antonio Mucciardi (Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico ed Accettato), “Identità, tradizione e rinnovamento della Massoneria”.

Sempre nel corso della Conferenza è stato siglato il “Trattato di Amicizia e di Riconoscimento reciproco” tra il G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù ed il Grand’Est dei Popoli della Russia. L’evento ha visto la partecipazione del Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro del Grand’Est dei Popoli della Russia, prof. dott. Trunov Igor Leonidovich, il quale, nelle vesti di Presidente del Partito “Democratic Legal Russia”, ha omaggiato il G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù con un “dono” da parte del Parlamento Russo. Il compimento di questo atto formale è la prova che il G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù ha saputo riconquistare le sue posizioni, il suo prestigio, la sua autorevolezza. È la conferma, altresì, che il cammino seguito è quello giusto: in questi anni, infatti, il G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù ha puntato alla trasparenza, ai giovani, è riuscito a modernizzarsi pur proponendo i valori della Tradizione. Come da programma, alla manifestazione è seguita una piacevole cena di gala.
“FUMMO COLORO CHE SARANNO”.

Grande Oratore Aggiunto A.V. 3:.

02/12/2015 – Livorno, Installazione della Rispettabile Loggia “Axis Mundi”.

Installata a Livorno, città ricca di storia e con una fortissima e radicata Tradizione Libero – Muratoria, la Rispettabile Loggia “Axis Mundi”, presieduta dal Maestro Venerabile DI LIBERTI Gianluca.

L’ultima nata ha avuto la sua cerimonia di consacrazione lo scorso 2 dicembre nei locali della Casa Massonica livornese di via Francesco Pera, 26.

Alla cerimonia ha partecipato il Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro del G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù, dott. Nicola Tucci, accompagnato dal Potentissimo Gran Segretario, Massimo Caserta, e dal Potentissimo Gran Tesoriere, Francesco Mancuso. Presenti, anche, i Fratelli dell’Oriente di Lucca.

Come da programma, alla cerimonia è seguita una piacevole Agape fraterna.

Con la speranza che la nuova Officina divenga, realmente, il nuovo “Asse del mondo”.

Gran Oratore Aggiunto A.V.

 

28/02/2016 – Consacrazione della nuova casa massonica di Crotone

Riuniti in Assise straordinaria, lo scorso 28 febbraio c.a. è stata consacrata la nuova Casa Massonica all’Oriente di Crotone, dove avranno sede le Rispettabili Logge “Hiram” e “Temenos”, governate rispettivamente dai Maestri Venerabili Tedesco 3:. e Francesco Fabbiano 3:..

La Cerimonia di Consacrazione del nuovo Tempio è stata officiata dal Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro Nicola Tucci 3:., coadiuvato nei Lavori dal Potentissimo Gran Maestro Onorario Rosario Lollio 3:. e dal Potentissimo Gran Maestro Aggiunto Settimio Tancredi 3:..

Significativa la presenza di Ill.mi rappresentanti della Gran Loggia Nazionale, della Giunta Esecutiva nonché di numerosi Fratelli provenienti da altri Orienti calabresi.
Consapevoli degli sforzi compiuti dai Fratelli dell’Oriente di Crotone, che in questi mesi hanno saputo coniugare l’aspetto operativo a quello tradizionalmente speculativo, è fondamentale sottolineare che la costruzione materiale del Tempio, esotericamente parlando, ci offre l’opportunità di ricordare che le grandi opere si devono compiere insieme, attraverso un lavoro collettivo, esperito da individualità diverse. Solo nell’Unità è possibile la differenza e solo la differenza conduce all’Unità.
L’evento ha avuto la sua naturale conclusione con una piacevole Agape Fraterna.

Grande Oratore Aggiunto A.V. 3:.

25/11/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

E’ con grande dispiacere e rammarico che il GRANDE ORIENTE ITALIANO – OBBEDIENZA PIAZZA DEL GESU’ ha dovuto RECEDERE dal TRATTATO di AMICIZIA stipulato con la GRAN LOGGIA DEL SUD poiché la stessa è venuta meno a quei dettami di correttezza e di corrispondenza fraterna tra le Obbedienze avendo intrapreso rapporti con Obbedienze con le quali Noi non intendiamo avere nessun rapporto e soprattutto perché non si sono mai creati da parte Loro i presupposti di un confronto,di uno scambio così come era stato previsto dal Trattato di Amicizia.

Inoltre si è dovuto provvedere a livello di FEDERAZIONE MASSONICA con cui l’Obbedienza era consociata alla sospensione del GRAN MAESTRO FR:. CORRADO LABISI a livello puramente cautelativo come si usa negli ambienti Massonici per i fatti noti riportati sulla stampa che riguardano la Persona dello stesso Gran Maestro.

Tutto ciò rafforza e conferma la convinzione che la MASSONERIA deve adattarsi momento per momento a tutte le situazioni che si presentano e che possano sconvolgere ogni ipotesi iniziale di rapporti tra Obbedienze ed Uomini.

La forza ed il coraggio sta nel prendere atto e nell’accettare,anche se a malincuore,la rottura di legami che possono eventualmente ledere l’immagine della Nostra Onorata Obbedienza.

LA GRAN SEGRETERIA

23/11/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

Un Tempio allestito per le grandi occasioni ha accolto a Palmi un gran numero di Fratelli, per assistere alla sottoscrizione dell’ennesimo Trattato di Amicizia da parte del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù, che in questa occasione ha suggellato ufficialmente il reciproco rapporto di fraternità con la Gran Loggia Madre CAMEA.
Cerimonia solenne quella tenutasi il 23 novembre 2013, che ha visto i due Gran Maestri, rispettivamente Nicola Tucci e Daniele Margiotta, sottoscrivere un Trattato di Amicizia che, in Massoneria, vale  più di un sacro impegno a riconoscersi ed a rispettarsi nonostante restino Obbedienze diverse ed autonome.
Con la sottoscrizione di un Trattato di Amicizia, però, diventano più convergenti ed uniformi gli obiettivi della massoneria universale, che accomuna tutti i Fratelli sparsi per il mondo verso un comune sentire, e nel contempo viene consentito ai vari Fratelli delle rispettive Obbedienze di frequentarsi, al fine di stringere di più quei rapporti fraterni che rappresentano la base della vera massoneria.
La Gran Loggia Madre CAMEA è stata rappresentata, altresì, dal Sovrano Gran Commendatore Roberto Luongo.
A conferire inoltre una particolare importanza all’evento è stata la presenza della  Gran Maestra della Gran Loggia Italiana Scozzese Femminile Massoneria Universale di Rito Scozzese Antico ed Accettato Elisabetta Fatima Porchia, nella sua veste di Presidente della Federazione Massonica Italiana, alla cui carica è stata eletta di recente all’unanimità da parte delle Obbedienze federate.
Come da consuetudine, la serata si è conclusa in un noto ristorante cittadino con una fraterna Agape.

Fr:. Antonio Lavorato

13/11/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

L’amicizia è un sentimento sacro nella normalità della vita profana, e figuriamoci quanto lo è di più nella vita massonica.
In Massoneria l’amicizia è la forza che unisce le Obbedienze nel reciproco riconoscimento, attribuendo a tutti i Fratelli il rango di rispettato e riconosciuto componente della massoneria universale, che può fare affidamento sulla Obbedienza con la quale intrattiene rapporti di amicizia.
I Trattati di Amicizia suggellano questi patti con pari dignità ed analoghi comportamenti fra Fratelli, ed hanno fondamento sulla correttezza e sulla moralità con le quali viene vissuto il rapporto suggellato dai rispettivi Gran Maestri al momento della firma del Trattato.
E’ successo però, ha dichiarato con dispiacere il Gran Maestro del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù Fr. Nicola Tucci nel momento in cui ha dichiarato decaduto il Trattato di Amicizia a suo tempo sottoscritto, che la Gran Loggia Ausonia è venuta meno a quei doveri di correttezza e moralità massonica che gli erano stati riconosciuti.
Una confusa gerarchia, ignara dei ruoli istituzionali, ed una sconcertante sovrapposizione del ruolo del Sovrano Gran Commendatore Fr. Carmelo La Rosa rispetto al Gran Maestro Fr. Placido Conti, che è, o dovrebbe essere, l’unico legale rappresentante dell’Obbedienza, hanno determinato l’inaffidabilità massonica di quell’Obbedienza, per cui è stato necessario prendere atto che i presupposti con i quali il Trattato di Amicizia era stato sottoscritto sono venuti meno.
E’ sempre doloroso sapere, ha quindi concluso il Gran Maestro Tucci, che alcuni Fratelli hanno perso la retta via degli antichi Landmark, ma per il bene della Massoneria universale, che perseguo come primo obiettivo della mia lunga vita massonica, ho dovuto decretare la decadenza di quel Trattato.
Il decreto di decadenza, che annulla ogni atto e rapporto sino ad oggi mantenuto, è stato già notificato all’Obbedienza interessata.

Fr:. Antonio Lavorato

13/11/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

Esiste un formidabile strumento per perseguire l’obiettivo di intrattenere rapporti massonici con altre Obbedienze, con lo spirito della universalità della Massoneria, ed è quello del Trattato di Amicizia.
Ciò consente di conoscere e frequentare altri Fratelli che hanno scelto di incamminarsi nella ricerca della verità in Obbedienze diverse dalla propria, nel presupposto che i principi di etica e di moralità siano e restino sempre fermi nel tempo.
E’ fondamentale che la ricerca della verità, i comportamenti ed il giuramento di amicizia non vengano mai intaccati, anche se qualche volta anche nel mondo massonico gli antichi Landmark vengono disattesi.
Una incresciosa situazione si è purtroppo verificata di recente con la Gran Loggia dei Garibaldini, ha dichiarato con dispiacere il Gran Maestro del Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù Fr. Nicola Tucci nel momento in cui ha dichiarato decaduto il Trattato di Amicizia a suo tempo sottoscritto, poiché ho dovuto prendere atto di troppe incoerenze ed ingiustificabili comportamenti personali del Gran Maestro Fr. Giuseppe Francica.
L’incredibilità accertata di comportamenti non consoni al ruolo istituzionale da egli ricoperto non ha fermato il doveroso annullamento del Trattato di Amicizia che con tanto fraterno piacere era stato sottoscritto in passato.
E’ stato per il bene della Massoneria universale, quindi, che perseguo come primo obiettivo della mia lunga vita massonica, che ho dovuto decretare la decadenza di quel Trattato.
Il decreto di decadenza, che annulla ogni atto e rapporto sino ad oggi mantenuto, è stato già notificato all’Obbedienza interessata.

Fr:. Antonio Lavorato

09/11/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

E’ stato sottoscritto il decorso 9 novembre 2013, nel Tempio di Contrada Saporito di Rende, un nuovo importantissimo Trattato di Amicizia con il Grande Oriente di Sicilia.
Perseguendo infatti un disegno strategico avviato da tempo, il Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù sta rafforzando una vasta rete di relazioni con altre Obbedienze del territorio nazionale ed internazionale, perseguendo l’obiettivo di riconoscere e farsi riconoscere nel vasto mondo massonico.
Il Gran Maestro Nicola Tucci è stato quindi padrone di casa nel ricevere il Gran Maestro Savio Fonte e la delegazione che lo ha accompagnato per l’avvenimento.
La cerimonia si è svolta alla presenza di numerosissimi Fratelli giunti da ogni parte della Calabria e della Sicilia, nonché con la partecipazione importante della Gran Maestra della Gran Loggia Italiana Scozzese Femminile Massoneria Universale di Rito Scozzese Antico ed Accettato Elisabetta Fatima Porchia e del Gran Maestro della Gran Loggia Federico II Ordine di Stretta Osservanza Massimo Pellegrino.
Nella sua allocuzione, il Gran Maestro Nicola Tucci ha voluto mettere in evidenza che si rende sempre più necessario in un contesto socio-politico di confusione, di competizioni d’interesse, di piccole ambizioni, ancorarsi alla forza della Tradizione iniziatica, in modo da ricostruire e difendere la purezza dell’insegnamento simbolico, conoscerlo nel suo intimo significato e diffonderlo nel mondo profano come il seme per la rinascita di una società basata su valori di equità e giustizia sociale.
La festosa serata si è conclusa in un noto ristorante cittadino con una fraterna Agape.

Fr:. Antonio Lavorato

21/09/2013 – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

E’ anche il segno dei tempi se è stata una donna ad assurgere alla carica di  Presidente di una Federazione di Obbedienze massoniche.
Il 21 settembre scorso, infatti, la Gran Maestra della Gran Loggia Italiana Scozzese Femminile Massoneria Universale di Rito Scozzese Antico ed Accettato Elisabetta Fatima Porchia è stata eletta all’unanimità Presidente della Federazione Massonica Italiana, che si è riunita per il previsto avvicendamento nella prima carica di tale organismo, nel quale sono riunite Obbedienze prevalentemente maschili ma anche, sin dalla costituzione, anche quella femminile rappresentata dalla Gran Maestra Porchia.
L’insediamento ufficiale avverrà durante la cerimonia che si terrà il prossimo 12 ottobre.
Appena eletta, un fraterno tributo di apprezzamento è stato rivolto da tutti i presenti alla neo Presidente, che raccoglie una preziosa eredità di iniziative e di intenti avviate dal precedente Presidente Gran Maestro Nicola Tucci, che rappresenta in seno alla Federazione  il Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù.
E’ stato subito chiaro, comunque, che nel nuovo ruolo la Gran Maestra Porchia è arrivata non perché donna, ma per le sue spiccate doti personali e per la sua inesauribile voglia di coinvolgere il mondo femminile in una Istituzione che, con le sue regole ed i suoi principi, tende sempre al miglioramento dell’essere umano, di qualsiasi sesso egli sia.
Si è verificata, in ogni caso, una svolta epocale nel contesto massonico italiano, i cui meriti vanno a tutte quelle Obbedienze che a suo tempo hanno costituito la Federazione guardando al superiore interesse di un comune percorso della fratellanza universale.
Fra le prime dichiarazioni della Presidente Porchia c’è stato l’annuncio di un fitto programma di lavori della Federazione per l’anno massonico appena iniziato, già puntualmente fissato  e ricco di incontri e manifestazioni.
Sarà un impegno duro e faticoso, ha quindi concluso la neo Presidente, ma giuro davanti al Grande Architetto dell’Universo che non tralascerò alcuna iniziativa che possa realizzare il grande disegno di abbracciare qualsiasi sorella o fratello che busserà alla porta di uno qualsiasi dei Templi massonici italiani e stranieri.


Fr:. Antonio Lavorato

Comunicato Stampa – Elezioni di Gran Loggia

 

COMUNICATO STAMPA

GRANDE ORIENTE ITALIANO

Obbedienza Piazza Del Gesù

Si comunica che in data 13 dicembre 2009 si sono svolte le Elezioni di Gran Loggia per il prossimo quinquennio dell’Obbedienza Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù.

Nella solenne Cerimonia di Gran Loggia,svoltasi in Calabria presso i locali dell’Hotel Esecutive di Rende (CS),all’unanimità di tutte le Logge Italiane presenti dell’Obbedienza è stato rieletto per il nuovo quinquennio 2010 – 2015 il Gran Maestro  Fr:. Nicola Tucci 3:.-

Calabrese di nascita,il Gran Maestro Nicola Tucci 3:.,è nato a Rossano (CS) il 17-05-1952 ed opera tra Roma e Casole Bruzio (CS)  Calabria – Italia località questa dove abita con dimora fissa

Il Gran Maestro Nicola Tucci 3:.,è entrato in Massoneria nel lontano 1975 ed ha dedicato e dedica la sua vita interamente alla causa della Massoneria senza nessun profitto economico ma con grande amore e dedizione oltre che pieno ed assoluto rispetto di tutte quelle Regole che la Tradizione Massonica impone ai suoi adepti e delle leggi Italiane.

Uomo di grande carattere non certo morbido,è un attento e scrupoloso osservatore di quelle Regole e di quella Tradizione Antica che la Massoneria di un tempo gli ha insegnato,cerca nel prossimo tutte quelle doti morali ed intellettuali che un profano dovrebbe possedere quando varca le porte dell’entrata in Massoneria affinché un giorno quando sarà,si possa passare il Testimone di tutto il patrimonio morale e spirituale ai nuovi giovani di oggi.

Entrato giovanissimo in Massoneria e nel Rito Scozzese Antico Ed Accettato,ha conseguito tutti i Gradi della scalata del triangolo massonico ed ha conseguito il suo 33° Grado all’età appena di 46 anni.

Il Gran Maestro Nicola Tucci 3:.,porta avanti la linea di unificazione di tutte le Obbedienze di Piazza del Gesù e di tutte le Obbedienze serie di  Alta Tradizione Massonica,questo per far si che un giorno si possa concretizzare il sogno di un tempo,quando,dopo lo scisma del 1908 l’Obbedienza Piazza del Gesù ,era tutta unita e potente al punto di essere Riconosciuta dai Potenti Fratelli Americani di Rito Scozzese Antico Ed Accettato – dalla Gran Loggia D’Inghilterra  e della Gran Loggia di Francia.

Il continuo ed instancabile lavoro di questo umile servitore della causa massonica,ha portato l’Obbedienza Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù a svariati ed importantissimi Riconoscimenti di Amicizia e di Reciprocità in Italia ed in tutto il Mondo.

L’augurio che il Gran Maestro Nicola Tucci 3:. auspica a tutta la Massoneria mondiale ed in special modo a quella italiana e che si riesca a trovare una propria sua identità che la preservi da tutte le intemperie della società di oggi e che,dopo il Decreto 185/2008,si possa fare ordine in tutte quelle micro – Obbedienze che nate da pochi mesi o da pochi anni hanno confuso e continuano a confondere il profano che si illude di bussare alle porte della Massoneria seria e che invece poi si ritrova in un sistema che tutto è fuorchè Massoneria.

Grande Oriente Italiano

Obbedienza Piazza del Gesù