Comunicato Stampa 13/11/2016

SI COMUNICA CHE NELLA TORNATA DELL'ALTA ASSISE DI CONVENTO DEL SUPREMO CONSIGLIO DI RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO DEL 12-NOVEMBRE 2016 E:.V:. E' STATO ELETTO COME NUOVO SOVRANO GRAN COMMENDATORE DEL R.S.A.A. DEL GRANDE ORIENTE ITALIANO - OBBEDIENZA PIAZZA DEL GESU',ILPOT.MO FRATELLO PASQUALE COSTANZO 33°.

UN AUGURIO SINCERO A CHI DOVRA' CONDURRE ED AMMINISTRARE IN FUTURO LA PIRAMIDE DEL  NOSTRO RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO E CHE IL G:.A:.D:.U:. LO ILLUMINI.

Comunicato stampa 04/10/2016

COMUNICATO STAMPA DEL 04-10-2016

Si comunica che in data 04 ottobre 2016 con Decreto n. 00/42 del Gran Maestro Ser.mo e Pot.mo Fratello Nicola Tucci 3:., è stato espulso dal Grande Oriente Italiano - Obbedienza Piazza del Gesù il Fratello Antonio Mucciardi, già Grande Oratore dell'Obbedienza.

F.to Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro

Nicola Tucci

18/06/2016 CALABRIA. FESTEGGIATO IL SOLSTIZIO D’ESTATE.

Patrocinata dal Collegio Circoscrizionale della Calabria, lo scorso 18 giugno c.a. i Fratelli Massoni di tutti gli Orienti calabresi si sono riuniti per celebrare l’Agape Rituale del Solstizio d’Estate, simbolo della raggiunta e compiuta rinascita spirituale.
A fare da cornice, in un’atmosfera suggestiva ed intrisa di Tradizione Libero Muratoria, le splendide sale del Blue Bay Resort di Capo Vaticano (VV).
L’evento ha visto la partecipazione del Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro Nicola Tucci, dei Suoi Aggiunti S. Tancredi, P. Costanzo ed A. Leone, del Gran Maestro Onorario Lollio R., del Gran Primo Sorvegliante P. Grillo (quest’ultimo, anche nelle vesti di Presidente del Collegio Circoscrizionale della Calabria), del Secondo Gran Sorvegliante Marino D., del Gran Segretario M. Caserta nonchè di altri Dignitari ed Ufficiali di Gran Loggia.
In Massoneria, alla festa del Solstizio d’Estate, è consuetudine fare l’elogio di San Giovanni Battista. Ritorna in mente un testo massonico relativo al Battista:
Sei Tu di cui celebriamo la memoria Figlio di Zaccaria, Tu che fosti inviato al Cielo per render testimonianza alla Vera Luce, Tu sei colmo dello Spirito e della Virtù di Elia, Tu sei la voce che grida nel deserto. Tu sei il Profeta dell’Altissimo e più che un profeta. Colui al quale rendesti testimonianza, Egli stesso ti ha reso testimonianza in questi termini: fra i nati da donna non è mai sorto alcuno più grande”.

Gran Oratore Aggiunto A.V. 3;.

Comunicato Gran Maestro

"Si intende comunicare che il Grande Oriente Italiano Obbedienza Piazza del Gesù, da tempo, non riscontrando una regolare condivisione di comuni intenti, aveva rotto ogni trattato di amicizia con le seguenti Obbedienze, interrompendo qualsivoglia rapporto con esse:

Fondazione Massonica Italiana;
Gran Loggia Madre CAMEA;
Grande Oriente di Sicilia;
Gran Loggia Federico II;
Serenissima Gran Loggia di Sicilia;
Mediterranean International Grand Lodge;
Gran Loggia Mediterranea;
Gran Loggia degli Antichi Massoni d'Italia;
Gran Loggia d'Italia della Massoneria Universale;
Gran Loggia Ausonia."

02/02/2015 – Consacrazione nuovo Tempio a Reggio Calabria

COMUNICATO STAMPA

La presenza operativa dell’Obbedienza cresce sempre di più, poiché è sentita la volontà di molti Fratelli di poter frequentare i lavori di Loggia, possibilmente però senza dover percorrere molti chilometri per raggiungere il Tempio più vicino.
D’altro canto, il numero dei profani che bussano alla porta dell’Obbedienza cresce costantemente, per cui diventa indispensabile realizzare nuovi Templi.
Per questi motivi sta per essere consacrato un nuovo Tempio in Reggio Calabria.
Infatti, il prossimo 1 marzo 2015, domenica, alle ore 10.00, sarà consacrato a Reggio un nuovo Tempio e sarà installata una nuova Loggia, che avrà come titolo distintivo “Sirius-Vera Luce” n. 234.
La cerimonia, ha tenuto a precisare il Gran Maestro del Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù, Nicola Tucci, sarà pregna di significato esoterico e massonico, e tutti i Fratelli sono chiamati ad onorare questa importante manifestazione con la loro partecipazione.
La ritualità della cerimonia continuerà poi con una fraterna agape, che si terrà presso l’hotel “APAN”, che si trova all’uscita Gallico dell’autostrada in Viale Laboccetta.

Antonio Lavorato 3:.

FIRENZE, 08.06.2016 – INSTALLAZIONE DELLA R:.L:. ICHTHYS ALL’OR:. DI FIRENZE

Installata a Firenze, capitale dell’arte ma anche capitale della Massoneria Italiana, la Rispettabile Loggia “Ichthys”, presieduta dal Maestro Venerabile VALENTI Michele.
Di origine cristiana, si definisce “Ichthys” il simbolo di un pesce stilizzato, formato da due curve che partono da uno stesso punto, a sinistra (la “testa”), e che s’incrociano sulla destra (la “coda”).

L’ultima nata ha avuto la sua cerimonia di consacrazione lo scorso 08 giugno c.a. nei locali della Casa Massonica fiorentina di Via di Montalbano, 3.

Alla cerimonia ha partecipato il Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro del G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù, dott. N. Tucci, accompagnato dal Gran Maestro Aggiunto, S. Tancredi, dal Gran Oratore, dott. A. Mucciardi, dal Gran Tesoriere, dott. F. Mancuso.

Presenti, altresì, i Fratelli dell’Oriente di Lucca e di Livorno.

Come da programma, alla cerimonia è seguita una piacevole Agape fraterna.

Con la speranza che la nuova Officina “Ichthys” divenga pescatore di uomini liberi e di buoni costumi.

Gran Oratore Aggiunto A.V. 3:.

Saporito di Rende (CS) 10/05/2016 – Installazione della R:.L:. “Bernardino Telesio”

Una grande partecipazione di Fratelli ha caratterizzato la cerimonia d’installazione della R:.L:. “Bernardino Telesio” n. 238 all’Oriente di Cosenza.
A reggere il maglietto sarà il neo Maestro Venerabile Raffaele CANONACO. La cerimonia si è svolta lo scorso 10 maggio c.a. presso la Casa Massonica di Saporito di Rende (CS) alla presenza del Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro Nicola Tucci accompagnato, per l’occasione, dal Gran Maestro Aggiunto P. Costanzo.

Presenti, altresì, il Primo Gran Sorvegliante P. Grillo, il Gran Segretario M. Caserta, il Gran Tesoriere F. Mancuso nonché altri Dignitari ed Ufficiali di Gran Loggia.

Grande Oratore Aggiunto A.V. 3:.

10/01/2015 – Trattato di amicizia con la Gran Loggia Mista dei Massoni Liberi e Accettati del Brasile

COMUNICATO STAMPA

E' stato sottoscritto il decorso 10 gennaio 2015 un nuovo Trattato di amicizia, in nome della sacralità di questo sentimento e di questa parola, che è meritata quando, nell’ambito della fratellanza universale, i cammini iniziatici si incontrano in un comune percorso.
Questo è stato il presupposto che ha spinto il Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù, a sottoscrivere l'ennesimo Trattato di amicizia con la Gran Loggia Mista dei Massoni Liberi e Accettati del Brasile.
In uno scenario rituale particolarmente toccante il Gran Maestro Nicola Tucci ha firmato detto Trattato con il Gran Maestro Ricardo Mendes Coelho, che in questa sede ha voluto rimarcare la promessa di approvare e rispettare incondizionatamente la Declaratoria dei diritti dell'Uomo ed i Landmarks.
La mia personale soddisfazione è molto grande, ha quindi aggiunto il Gran Maestro Tucci, poiché durante la mia reggenza del maglietto nella carica più alta dell'Obbedienza ho lavorato incessantemente per far si che questa fosse conosciuta e riconosciuta in tutti quei paesi del mondo nei quali la Massoneria svolge un ruolo attivo ed ha una significativa presenza.

Fr:. Antonio Lavorato 3:.

Roma 16/04/2016 – Gran Loggia del Grande Oriente Italiano

GRAN LOGGIA 2016.

Molto ricca di spunti e di riflessioni la massima Assise del Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù che si è tenuta a Roma, presso l’hotel Papillo, lo scorso 16 aprile c.a..
In apertura dei Lavori i saluti del Gran Maestro Onorario, R. Lollio.
A seguire: la relazione del Gran Segretario, M. Caserta; la relazione del Gran Tesoriere, F. Mancuso; l’allocuzione del Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro, N. Tucci, che ha tracciato le linee programmatiche con cui la Libera Muratoria del G.O.I. – Obbedienza Piazza del Gesù intende contribuire per favorire le prospettive di crescita della società civile, rimarcando il bisogno di formare Massoni, necessariamente, responsabili.
In quanto occasione di confronto e di dialogo, il momento più atteso è stato senz’altro la lettura della relazione del Gran Oratore, A. Mucciardi, che ha avuto come titolo “Il relativismo quale genesi della giustizia e della pace nella società contemporanea. Il ruolo della Massoneria Universale”.
La stessa si è tenuta dopo i Lavori rituali ed in apertura del Tempio ai Fratelli in grado di Apprendista e Compagno d’Arte nonché alle Delegazioni delle Massonerie Straniere (Grand Orient de Belgique, Marea Loja de Studiu al Artei Regale Romania, Indipendente Gran Loggia dei Liberi Muratori del Montenegro, Loggia Madre l’Etoile de Cyrnos) e Nazionali (Gran Loggia Italiana Scozzese Femminile).
A corollario dei lavori della Gran Loggia, una piacevole e fraterna cena di gala.

Gran Oratore Aggiunto A.V.

10/07/2015 – Articolo Qui Cosenza

Storia 'occulta', quando il calabrese Fera ribellandosi provocò lo scisma della massoneria italiana

di Mariateresa Improta - Qui Cosenza | 10/07/2015

Fino al 23 Giugno 1908 in Italia esisteva una sola Famiglia Massonica. saverio-fera

COSENZA – Sino ad oggi l’originaria unione non è mai stata ricostruita. Ad oltre un secolo di distanza le dinamiche tra i diversi ordini massonici non hanno reso possibile una vera riunificazione, ma solo tentativi per assorbire questo o quel gruppo di adepti per ‘far numero’ e accrescere il proprio potere. Inizialmente tutti gli ordini massonici pare fossero raccolti all’interno del Rito Scozzese Antico ed Accettato del Grande Oriente D’Italia da cui, appunto nel Giugno1908, nacque l’Obbedienza Piazza del Gesù che prese il nome della piazza romana in cui aveva sede. La scissione fu motivata dalla decisione del Grande Oriente d’Italia di imporre ai fratelli presenti in Parlamento un voto contrario all’insegnamento religioso nelle scuole. Una linea che aderiva alle posizioni radical – progressiste di derivazione anticlericale e, per così dire, rivoluzionarie e garibaldine che erano entrate a far parte degli ideali di una parte della massoneria dell’epoca.

Il calabrese Saverio Fera, deputato originario di Petrizzi nel catanzarese, seguito dai vertici delRito Scozzese Antico ed Accettato del Grande Oriente d’Italia e da numerosi ‘fratelli’ parlamentari in contrasto con tale decisione, per il principio fondamentale massonico della libertà di coscienza, si ribellò. Fu allora che Fera si attivò costituendo il Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù e rendendosi, di fatto, l’artefice dello scisma della massoneria italiana. Con la marcia su Roma e l’istaurazione del regime fascista tutte le logge massoniche furono sciolte ed i fratelli dell’una e dell’altra obbedienza si videro costretti ad operare di nascosto in riunioni furtive per mantenere viva quella che viene ancora oggi definita l’arte massonica. Ripristinato il clima democratico, nel 1946 l’Obbedienza Piazza del Gesù riemerse quindi dalla clandestinità, non riuscendo mai a riacquistare il potere dell’epoca prefascista. L’intera obbedienza fu quindi assorbita da un altro ordine nel 1973, quello dei Giustiniani.

Schermata 2015-07-10 alle 13.04.26

 

La maggior parte degli associati contrari a tale fusione non parteciparono più alle riunioni, congelando però la propria posizione in attesa di tempi migliori, mentre altri in una specie di diaspora costituirono gruppi indipendenti. Le diverse realtà formatesi pian piano nel tempo si unirono, ricostruendo insieme ai vecchi fratelli massoni che ne facevano inizialmente parte il Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù. Otto Famiglie, tutte discendenti da Piazza del Gesù tornarono a riunirsi sotto lo stesso ‘tetto’. Ricostituita, l’obbedienza ormai svincolata da ogni condizionamento politico, si è continuamente potenziata accogliendo sempre più persone. Attualmente il Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù è retto da oltre dieci anni dal Gran Maestro Nicola Tucci, oggi al suo terzo mandato. Tucci che ha dedicato una vita all’arte massonica, originario di Rossano, vive nell’hinterland cosentino e gratuitamente, senza essere retribuito come succede per i Gran Maestri di altre obbedienze, auspica da sempre la riunificazione dell’intero universo massonico.

‘’L’unica Obbedienza – afferma Tucci – che ha il diritto di avvalersi della definizione di Obbedienza Piazza del Gesù è la nostra. Non solo perché l’ordine nazionale era stato unificato negli anni ’70, ma soprattutto perché la nostra Famiglia ha ereditato il senso spirituale della scissione del 1908 le cui vere cause vanno ricercate in un diverso modo di intendere la tradizione massonica rivendicando la libertà di coscienza di ogni fratello massone. Vi sono molti massoni che farebbero bene e meglio se stessero fuori dai Templi perché nella loro vita hanno diversi scheletri nell’armadio, sia a livello personale sia a livello penale. Dovrebbero essere tutti sbattuti fuori dalla massoneria che invece si ispira ad un modello ideale di Stato fatto di trasparenza, legalità e dignità dell’uomo. Io porto avanti l’antico progetto dell’unificazione delle Massonerie di Piazza del Gesù. Tranne quelle miste, fatte di uomini e donne. Vorrei ricomporre tutto in un unico vessillo di pace, armonia e fratellanza. Non è un progetto impossibile. Anche in virtù del fatto che oggi il Supremo Consiglio di Rito Scozzese Antico ed Accettato del Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù è amministrato da Antonio Mucciardi un uomo di grande cultura e umanità, ottimo padre di famiglia ed ex pastore protestante proprio come Saverio Fera, il parlamentare che portò alla scissione della massoneria italiana. Appartenere al Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù è un altissimo onore per tutti i fratelli i quali in ogni parte del mondo si presentino vengono accettati, ospitati e garantiti in tutto e per tutto”. L’Obbedienza Grande Oriente Italiano – Piazza del Gesù oggi pare conti oltre 4.000 persone al suo interno, ma il suo cammino verso l’unificazione sembrerebbe essere ancora lungo ed irto di difficoltà.