XX° Anniversario della Fondazione della R:. L:. Nuova Federico II N.170 all’Or. di Cosenza

Armonia, fratellanza e sopratutto Federico II di Svevia sono stati protagonisti della tornata rituale per la celebrazione del 20° anniversario della fondazione della R:. L:. Nuova Federico II n° 170 all’Oriente di Cosenza del Grande Oriente Italiano (obbedienza Piazza del Gesù), che si è tenuta ieri presso il castello Normanno/Svevo di Cosenza.
Più di centocinquanta persone provenienti da tutta la Regione hanno vissuto una serata giusta e perfetta complice la location millenaria e soprattutto grazie alla magistrale conduzione della tornata da parte del M:. V:. M. Marcellino. Dopo l’ apertura dei Sacri Lavori in grado di apprendista la tornata prende forza e vigore con la lettura della tavola intitolata “Federico II e la sua Lungimiranza” Scolpita dal G:. M:. Aggiunto L. Taurino che ha condotto i presenti in un vero e proprio viaggio temporale di grande forza e valore spirituale. Federico II grande Sovrano tedesco, Svevo e Normanno di sangue, Greco, arabo ed in parte ebraico per educazione ma soprattutto Italiano, anzi Siciliano per scelta. Il suo impero davvero non ebbe confini, oltre ai regni cristiani vennero a rendergli omaggio anche delle delegazioni dal mondo orientale nel quale era nota la sua grande attenzione verso il mondo islamico.
La Tavola riesce nel suo intento di rievocare le suggestioni di quell’ epoca. Federico II, Cosenza e il castello svevo, la corte di Palermo, l’ islam, la fratellanza e la tolleranza verso il diverso per poter capire ed accettare altre culture che arricchiscono ed uniscono invece di dividere. Il medioevo si esprimeva in lui nella concezione del mito imperiale, forte di un potere universale che gli derivava direttamente dall’ Essere Supremo, la modernità era presente nella sua apertura ad integrazioni culturali ed equilibri politici sempre nuovi. L’ atteggiamento di Federico II di fronte al mondo intellettuale del suo tempo ci dimostra che egli era prevenuto al concetto dell’ unità e dell’ universalità del sapere umano, per cui veniva abolita ogni differenza fra un dotto cristiano , musulmano o ebreo, la sua corte accolse tutti i principali uomini di cultura della sua epoca attingendo soprattutto dalle più avanzate scuole d’ oriente. e ribadire, se mai ce ne fosse bisogno, lo spessore del Sovrano e dell’ Uomo. Conclude la tornata il Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro Nicola Tucci che, prendendo spunto dalla tavola coglie l’ occasione per valorizzare il concetto di tolleranza che deve essere alla base del comportamento di ogni Massone. A tal proposito ha fatto specifico riferimento a quel pavimento a scacchi ed alla tavola di smeraldo che definiscono il concetto di complementarità degli opposti. La serata di giubilo si è conclusa con una piacevole agape fraterna.

28.09.2019 – INNALZATE LE COLONNE DELLA “ALBERT EINSTEIN”

La città di Catanzaro si è arricchita di una nuova Loggia. Sabato 28 settembre, presso la Casa massonica del capoluogo calabrese, sono state innalzate le Colonne della Loggia “Albert Einstein”, nata, per gemmazione, dalla Rispettabile Loggia “Giuseppe Mazzini” (quest’ultima, amministrata dal Maestro Venerabile, nonché Primo Gran Sorvegliante, Marino).

La cerimonia è stata officiata dal Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, Tucci, affiancato dai suoi Aggiunti, Tancredi e Leone. Presenti, altresì, il Secondo Gran Sorvegliante, Tedesco; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso; il Gran Copritore Interno, Minicelli; il Presidente della Suprema Corte, Giglio.

A fare da cornice le Colonne del Tempio, gremite di Fratelli provenienti dai vari Orienti calabresi. Una fraterna agape bianca ha chiuso le celebrazioni.

SOLSTIZIO D’ESTATE 2019: IL G.O.I. FESTEGGIA A CATANZARO

“Unità e Rinnovamento” sono le parole che hanno caratterizzato ed animato la celebrazione del Solstizio d’Estate, tenutasi, venerdì 21 giugno, negli spazi esterni di un noto locale estivo di Catanzaro Lido.

Ad organizzare l’evento ed officiare i Lavori è stata la Rispettabile Loggia “Giuseppe Mazzini”, guidata dal Maestro Venerabile, nonchè Primo Gran Sorvegliante, D. Marino.

Come da programma, alle ore 19.30, le porte del Tempio sono state aperte al mondo profano, per consentire a familiari ed amici dei Fratelli presenti di partecipate al tradizionale rituale della Festa delle Rose.

A fare da cornice il taglio della torta nei giardini della stessa struttura che ha ospitato l’evento. La cerimonia si è svolta alla presenza del Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, Nicola Tucci, e dei massimi vertici dell’Obbedienza, tra cui: i Gran Maestri Aggiunti, Tancredi, Leone e Costanzo (quest’ultimo anche nelle vesti di Sovrano Gran Commendatore del R.S.A.A.); il Secondo Gran Sorvegliante, Tedesco; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso; il Gran Copritore Interno, Minicelli; il Presidente della Suprema Corte, Giglio.

Vai alla Galleria Fotografica >>

Montalto Uffugo (CS), 01.06.2019 – Decennale R:.L:. “Gioacchino da Fiore”

Nella mattinata di sabato 01 giugno 2019, presso la Casa massonica di Montalto Uffugo, si è svolta, alla presenza del Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, Nicola Tucci, la celebrazione per il decennale della Rispettabile Loggia “Gioacchino da Fiore”.

Nel corso dei rituali Lavori, è stata ricordata la figura del celebre abate, teologo e scrittore calabrese Gioacchino da Fiore, evidenziando l’influenza che il suo pensiero e la sua filosofia di vita hanno avuto, nel tempo, sulla cultura massonica. Nel prosieguo, da parte dell’Assemblea, è stato incoraggiato l’impegno nella salvaguardia e nella valorizzazione della memoria storica, imprescindibile per organizzare il presente e progettare il futuro.

Oltre ai numerosi Fratelli provenienti dai vari Orienti calabresi, all’evento hanno preso parte: i Gran Maestri Aggiunti, Tancredi, Leone e Costanzo (quest’ultimo anche nelle vesti di Sovrano Gran Commendatore del R.S.A.A.); il Gran Primo Sorvegliante, Marino; il Gran Secondo Sorvegliante, Tedesco; il Gran Oratore, Stelitano; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso.

ROSSANO, 27.04.2019 – INSTALLAZIONE DELLA R:.L:. “BRETIA”

“BRETIA n. 249” è il segno distintivo della nuova Loggia del Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù. A reggerne il maglietto, in qualità di Maestro Venerabile, è stato nominato il Fratello N.F.   

La cerimonia di installazione ha avuto luogo, lo scorso 27 aprile, presso la Casa massonica di Rossano (CS), già sede di lavoro di altre Rispettabili Logge.

All’evento hanno preso parte: il Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, Tucci; i Gran Maestri Aggiunti, Tancredi, Leone e Costanzo (quest’ultimo anche nelle vesti di Sovrano Gran Commendatore del R.S.A.A.); il Gran Primo Sorvegliante, Marino; il Gran Secondo Sorvegliante, Tedesco; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso; numerosi Fratelli provenienti da altre Officine calabresi.

ROMA, 16.03.2019 – GRAN LOGGIA NAZIONALE

Lo scorso 16 marzo, si è tenuta a Roma, presso l’Hotel Papillo, la tradizionale Gran Loggia del Grande Oriente Italiano – Obbedienza Piazza del Gesù, dedicata al tema “La morale massonica”.

Momento centrale dell’Assemblea è stata l’allocuzione del Serenissimo e Potentissimo Gran Maestro, dott. Nicola Tucci, il quale, nel rimarcare la necessità di preservare i valori morali e l’unità della Comunione, ha auspicato un percorso costruttivo che coinvolga, nel rispetto delle differenze dei ruoli e delle competenze, l’azione di tutti.

Durante la sessione pomeridiana, in un Tempio gremito di Fratelli provenienti da ogni Oriente d’Italia, dopo l’ingresso delle Delegazioni straniere, è stato siglato il “Trattato di Amicizia e Riconoscimento Reciproco” tra il Grande Oriente Italiano ed il Grand Orient of Lebanon, rappresentato dal Venerabilissimo Gran Maestro, Fratello Walid Abou Dehn.

L’evento ha avuto il suo epilogo con una fraterna cena di gala.

Ai Lavori, in particolare, hanno preso parte: il Gran Maestro Onorario, Lollio; i Gran Maestri Aggiunti, Taurino, Tancredi, Costanzo e Leone; il Gran Primo Sorvegliante, Marino; il Gran Secondo Sorvegliante, Tedesco; il Gran Oratore, Stelitano; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso.

Gran Oratore Aggiunto A.V. 3:.

Vai alla Foto Gallery >>

17.11.2018 – UNA NUOVA LOGGIA ED I 60 ANNI DI MASSONERIA DEL GRAN MAESTRO ONORARIO, PROF. ROSARIO LOLLIO

Il 17 novembre, presso il Blue Bay Resort di Capo Vaticano (VV), alla presenza del Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, dott. Nicola Tucci, si è svolta la cerimonia di installazione della Loggia “Antonio Jerocades”, nata, per gemmazione, dalla R:.L:. “Saverio Fera”.
La scelta della data non è stata casuale: il 17 novembre del 1958 veniva iniziato ai misteri massonici il Gran Maestro Onorario, prof. Rosario Lollio. Un decano della Massoneria calabrese che, nel tempo, con la sua fermezza, il suo rigore morale, si è reso garante degli alti ideali della Libera Muratoria.
Oltre 80 Fratelli, giunti dai diversi Orienti calabresi, hanno preso posto nel Tempio. Presenti, altresì, i Gran Maestri Aggiunti, Tancredi, Leone e Costanzo (quest’ultimo, anche, nella veste di Sovrano Gran Commendatore del R.S.A.A.); il Primo Gran Sorvegliante, Marino; il Secondo Gran Sorvegliante, Tedesco; il Gran Oratore, Stelitano; il Gran Segretario, Caserta; il Gran Tesoriere, Mancuso; diversi Ufficiali di Gran Loggia.

Gran Oratore Aggiunto, A.V.

 

Visita la Photogallery

Lettera aperta ai Gran Maestri del Grande Oriente d’Italia – Palazzo Giustiniani, della Gran Loggia d’Italia – Palazzo Vitelleschi e della Gran Loggia Regolare

Cliccare sul link sottostante per leggere la lettera.

Lettera aperta ai Gran Maestri del Grande Oriente d'Italia - Palazzo Giustiniani, della Gran Loggia d'Italia - Palazzo Vitelleschi e della Gran Loggia Regolare

A CATANZARO, LA CELEBRAZIONE DEL SOLSTIZIO D’ESTATE E LA FESTA DELLE ROSE

Sotto il maglietto della Rispettabile Loggia “Giuseppe Mazzini” n. 224 – Oriente di Catanzaro, sabato 23 giugno, le Officine calabresi hanno celebrato il Solstizio d’Estate e la Festa delle Rose.

A dirigere i Lavori rituali è stato il Maestro Venerabile, nonché Primo Gran Sorvegliante, D. Marino.

Alla cerimonia, che si è tenuta presso il Santa Fè Beach Club & Restaurant di Catanzaro Lido, hanno preso parte: il Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro, N. Tucci; i Gran Maestri Aggiunti, S. Tancredi e A. Leone; il Secondo Gran Sorvegliante, F. Tedesco; il Gran Segretario, M. Caserta; il Gran Tesoriere, F. Mancuso; il Gran Copritore Interno, V. Minicelli; diversi Ufficiali di Gran Loggia.

Imponente e significativa è stata, altresì, la partecipazione (a “Libro chiuso”) di familiari, amici ed amiche dei Fratelli presenti, che hanno così potuto avere un’esperienza diretta con ciò che, realmente, avviene all’interno delle Logge massoniche.

Come da programma, tutti i presenti hanno condiviso una piacevole “Agape Bianca”.

 

Gran Oratore Aggiunto A.V. 3:.