01/03/2015 – installazione della nuova Loggia “Sirius – Vera Luce n. 234”

COMUNICATO STAMPA

Tutto è stato giusto e perfetto per la consacrazione del nuovo Tempio di Reggio Calabria e l’installazione della nuova Loggia “Sirius - Vera Luce n. 234” all’Oriente di Reggio Calabria, le cui cerimonie si sono svolte domenica 1 marzo. La solennità degli eventi ha infuso in senso letterale una nuova luce a tutti i numerosissimi fratelli presenti, che hanno goduto un alchemico distacco dalla vita profana durante i lavori, immergendosi con il proprio tempio interiore nel percorso. Circa 80 sono stati i Fratelli che hanno partecipato alle cerimonie, provenienti da tutta la Calabria, ed in particolar modo da Gioia Tauro. Come da antico rituale, è stato il Gran Maestro del Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù, Fr:. Nicola Tucci, a consacrare il nuovo Tempio e ad installare la nuova Loggia, battendo per tre volte il maglietto sulle colonne J e B. Hanno presenziato altresì molti Dignitari ed Ufficiali della Gran Loggia nonché il Delegato regionale Fr:. Aldo Leone. Maestro Venerabile della nuova Loggia è stato eletto il Fr:. Carmelo. Nel solco degli antichi rituali i Fratelli presenti si sono quindi ritrovati per una fraterna libagione in un noto locale cittadino.

 

Antonio Lavorato 3:.

05/03/2015 – Gran Loggia

COMUNICATO STAMPA

Il Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù, si appresta a celebrare l’annuale Gran Loggia, fissata a Roma per il 21 marzo 2015 E.V., nel Tempio mobile che sarà allestito all’interno di un noto albergo della capitale.
Ai sensi degli artt. 56 e seguenti della Costituzione, infatti, la Gran Loggia, che è la sola depositaria dell’autorità sovrana per il governo delle Logge nei primi tre gradi massonici, riunirà sotto la stessa volta celeste tutti i Fratelli aventi diritto.
Questa tornata, comunque, assume una importanza particolare, poiché all’Ordine del giorno sono previste anche le elezioni per il rinnovo della Gran Maestranza per i prossimi 5 anni.
Come prevede il Regolamento agli artt. 121 e seguenti, già da tempo le varie Logge dell’Obbedienza hanno votato al proprio interno le terne dei nominativi proposti per detto rinnovo, e sono stati quindi espletati tutti gli adempimenti preliminari per giungere, durante la prossima tornata della Gran Loggia, alla elezione del Gran Maestro, dei Dignitari e di tutte le altre cariche.
Per questi motivi la programmata Gran Loggia assume una assoluta rilevanza, in quanto la rinnovata Gran Maestranza avrà davanti a sé il compito arduo di indicare a tutti i Fratelli  la strada istituzionale ed esoterica dei prossimi anni, durante i quali il peso  dell’Obbedienza, il suo ruolo nel contesto massonico ed in quello profano dovrà assumere tutta l’importanza che merita.
La società sta cambiando, poiché vive un periodo economico e culturale di grande fermento, per cui la massoneria ha il dovere di interpretare al meglio prima di altri tali cambiamenti e deve porsi, con ambiziosa previdenza, come baluardo contro le disgregazioni sociali ed a favore di una crescita profana più giusta e tollerante.

Antonio Lavorato 3:.

11/03/2015 – Installazione nuova Loggia in Sardegna

COMUNICATO STAMPA

 

Il 16 marzo p.v. nascerà in Sardegna una nuova ed ulteriore Loggia, che entrerà a far parte della grande famiglia del Grande Oriente Italiano, Obbedienza Piazza del Gesù.
In quella data, infatti, sarà installata la R:.L:. “Hospitone”, e la cerimonia sarà celebrata nel Tempio di Cagliari, nel quale hanno sede la R:.L:. “Principi di Dan” e la R:.L:. “Giovanni Maria Angioj”, in attesa che venga materialmente realizzato fra non molto tempo il Tempio di Tortolì, capoluogo della provincia Ogliastra.
La presenza geografica dell’Obbedienza, quindi, sarà molto estesa, in quanto si diramerà da nord a sud dell’isola, e sarà molto qualificata per la presenza di fratelli di altissimo valore massonico e profano.
Un altro mattone si aggiunge di conseguenza alla costruzione di una grande Obbedienza, che rispetta alla lettera le antiche tradizioni e gli antichi Landmarks, ha dichiarato il Gran Maestro Nicola Tucci, soddisfatto per questa nuova ed importante presenza nell’isola sarda.
La denominazione scelta per la nuova Loggia prende il nome di un re barbaricino cristiano, l’unico che riuscì a unificare popolazione di guerrieri, che ricevette una lettera nel ‘593 dopo Cristo da parte di Papa Gregorio Magno, con la quale lo ringraziava per aver convertito i clan tribali barbaricini al cristianesimo, lui unico cristiano fra i pagani.

Antonio Lavorato 3:.

21/03/2015 – Esito ed evento Gran Loggia 2015 con nuove elezioni

COMUNICATO STAMPA

GRANDE ORIENTE ITALIANO – OBBEDIENZA DI PIAZZA DEL GESU’

GRAN LOGGIA – Roma 21/03/2015

Il Grande Oriente Italiano – Obbedienza di Piazza del Gesù il giorno 21 marzo 2015, nella città di Roma, nel corso dello svolgimento della Gran Loggia annuale, ha eletto Ser.mo e Pot.mo Gran Maestro il Fr...Nicola Tucci 3...per il prossimo quinquennio. Un riconoscimento al suo lavoro e all’impegno profuso con coerenza, rigore e fedeltà agli universali principi massonici nei due quinquenni precedenti

La Gran Loggia ha inoltre eletto i Grandi Ufficiali di Loggia che con la nomina motu proprio del Gran Maestro, per quanto concerne la carica di Gran Segretario e i Gran Maestri Aggiunti, la nuova Giunta dell’Obbedienza risulta composta, unitamente al Gran Maestro dai Fratelli Grillo, Marino, Mucciardi, Caserta, Lollio, Taurino, Costanzo, Tancredi, Pinna e Leone.

Una Giunta parzialmente rinnovata con la presenza di Fratelli più giovani che hanno dato tangibile prova di fedeltà, coerenza, impegno e lavoro negli anni precedenti, al fine di dare non solo un valido contributo alle sfide che l’Obbedienza è chiamata ad affrontare nel contesto dei radicali sconvolgimenti sociali, culturali ed economici della attuale società globalizzata ma anche nella conduzione della fondazione di nuovo Logge di cui si è registrato un sensibile incremento sul territorio nazionale negli ultimi tempi.

Un'azione quest’ultima da rafforzare nella strategia operativa propria dell’Obbedienza.

Al Gran Maestro ed alla Giunta Esecutiva l’auspicio di un costruttivo lavoro.

Il Grande Oratore

Antonio Mucciardi